La Sindrome dell’Intestino Irritabile è un disturbo cronico che colpisce moltissime persone ed è caratterizzato da sintomi, variabili per intensità e durata, come il gonfiore e il dolore addominale.
La Sindrome dell’Intestino Irritabile (di seguito IBS) interessa il colon e l’intestino tenue con alterazioni delle funzioni motorie, della sensibilità dolorosa e della secrezione di liquidi. Le attività del tubo digerente come motilità, sensibilità e secrezione, sono regolate dal cervello che può  interagire in modo improprio e anomalo con l’intestino. Ecco perché l’IBS viene spesso chiamata anche disturbo dell’asse cerebro-intestinale.

Cosa significa “intestino irritabile”
“Irritabile” significa che le terminazione nervose situate all’interno della parete intestinale, che controllano la contrazione della muscolatura e trasmettono al cervello le sensazioni dell’intestino, sono più sensibili del normale.
Situazioni frequenti come mangiare qualcosa di troppo, avere il ciclo mestruale o vivere un momento di stress, possono accentuare l’intensità del dolore nelle persone affette da intestino irritabile.

Come l’alimentazione influenza l’IBS
Gli effetti della dieta e dell’alimentazione sull’IBS variano da persona a persona. Occorre sottolineare che nessun alimento provoca l’IBS, ma alcuni cibi possono peggiorare i sintomi in persone predisposte.

Recentemente si è scoperto che l’assunzione di alcuni carboidrati difficilmente assorbiti dall’intestino e che determinano la formazione di gas, scatenano i sintomi dell’IBS.
Tali carboidrati sono chiamati FODMAPs, Fermentable Oligosaccharides, Disaccharides, Monosaccharides and Polyols e includono frutta con fruttosio in eccesso di glucosio (mele e pere), alimenti con fruttani (cipolle, asparagi, carciofi, frumento), cibi che contengono raffinoso (lenticchie, cavoli), ed e infine cibi contenenti sorbitolo (prugne, dolcificanti artificiali). Una dieta che elimini o riduca drasticamente l’assunzione di questi cibi può attenuare i sintomi dell’IBS.

Dall’esperienza di Natura Nuova e dalla sua passione per un’alimentazione naturale, sana e buona, nasce la nuova linea di gastronomia vegetale Alifree FODMAP: tre piatti pronti a base di tofu ottenuto da soia 100% made in Italy e arricchiti da curcuma, una spezia dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
Inseriti regolarmente in una dieta, i piatti pronti Alifree contribuiscono a ridurre la quantità di cibi FODMAPs ingeriti e a controllare quindi i disturbi gastrointestinali.

Alifree FODMAP.
Scopri la gamma e provala!