La salute è importante: e sì, parte anche dalla nostra pancia.

È risaputo che l’attività fisica aiuta a mantenere il nostro organismo attivo. Ma per far sì che il corpo sia in grado di rigenerarsi e mantenersi vivo bisogna nutrirlo nel modo corretto. Ecco perché l’intestino è importante e va trattato come un principe.

L’intestino è un apparato nervoso.
Le pareti intestinali producono circa il 95% della serotonina totale, che è indispensabile per regolare umore, sonno, appetito, temperatura corporea e sessualità. Oltre a contenere e produrre microvilli, neuromediatori e neuroni. Il nostro cervello riceve una marea d’informazioni dalla nostra pancia.

1-2 kg di batteri: non sono troppi?
Sono tantissimi, circa centomila miliardi, senza contare che si pensa siano tra le 4.000 e le 36.000 specie diverse. Per questo l’intestino è importante per il nostro benessere. I batteri controllano molte funzioni superiori e influiscono su memoria, apprendimento e umore. Solo un sistema complesso e ben funzionante è in grado di gestire i numeri che abbiamo dato.

Cosa sbilancia l’ecosistema batterico?
L’antibiotico può salvare la vita, ma va usato solo quando serve. L’uso sconsiderato di questa medicina può alterare la flora intestinale e può diventare pericoloso. Ugualmente la purga, che per liberare l’intestino forza l’uscita di miliardi di batteri, col rischio di creare scompensi.

Cosa bilancia l’ecosistema batterico?
Mangiare bene, perché ci fa stare in equilibrio con noi stessi. È importante ingerire sostanze che nutrano il nostro organismo, ma anche i nostri batteri intestinali. Fibre, Vitamine, poca Carne. Se manteniamo in forza le specie batteriche buone non dobbiamo temere che quelle cattive prendano il sopravvento.

L’intestino è un sistema complesso, da cui dipendono la nostra salute e il nostro benessere. Curiamolo!