Video intervista al prof. Giancarlo Caletti, gastroenterologo e docente all’Università di Bologna, volto noto delle reti Rai chiamato come esperto in molte trasmissioni dedicate alla salute e al benessere. Da sempre consulente di Natura Nuova, il prof. Caletti introduce il tema del FODMAP e spiega come una dieta a basso contenuto di FODMAP possa notevolmente ridurre la spiacevole sensazione di gonfiore addominale che colpisce il 20% della popolazione mondiale.

«FODMAP, acronimo di Fermentable Oligo-Di-Monosaccharides and Polyols, indica un gruppo di carboidrati a corta catena (lattosio, fruttani, fruttosio, galattani e polialcoli) scarsamente assorbiti dalle pareti intestinali e fermentati dai batteri dell’intestino stesso – spiega il Professor Caletti – La loro presenza nell’alimentazione provoca all’interno dell’intestino un aumento di acqua e di produzione di gas, principale causa di gonfiore e dolore addominale. Ricercatori della Monash University di Melbourne hanno recentemente dimostrato che un’alimentazione a basso contenuto di FODMAP favorisce (fino al 75% dei casi) una regressione del gonfiore e del dolore addominale, un miglior transito intestinale, quindi una riduzione dei livelli di stress. Oggi tale approccio è internazionalmente accettato come una strategia efficace nella gestione della sindrome dell’intestino irritabile».

Scopri la gamma Alifree FODMAP