Biologico, senza zucchero, zero grassi, gluten free, niente lattosio…ma siamo sicuri che i prodotti con queste caratteristiche sono anche necessariamente sani?

1. Prodotti Biologici
Tra gli alimenti biologici rientrano tutti quei prodotti che vengono coltivati “secondo natura”, quindi:

  • rispetto del suolo così come madre natura l’ha fatto
  • promozione della biodiversità e dell’ambiente
  • niente prodotti chimici
  • OGM non se ne parla

Ma: un vino biologico contiene in ogni caso alcol e un biscotto bio può essere prodotto con farine raffinate, anche se biologiche. Quindi, occhio alle etichette e impariamo a scegliere ciò che compriamo.Sicuramente, frutta e verdura di derivazione biologica sono altamente consigliate.

2. Senza Zucchero
Quante volte ci sentiamo stanchi e siamo convinti che assumendo zuccheri ci ricarichiamo? Ed è vero, lo zucchero dà energia e alcuni organi ne hanno bisogno per funzionare al meglio. L’importante è scegliere gli “zuccheri giusti”, che sono contenuti in alimenti come frutta, verdura e cereali integrali.

Da questi carboidrati sani il nostro fegato estrae lo zucchero sano che serve al nostro organismo. Quindi, per non fare impazzire glicemia e pancreas è buona abitudine iniziare ad evitare lo zucchero che aggiungiamo noi a ciò che mangiamo, perché non serve a nulla.

3. Zero Grassi
Come negare i vantaggi che porta un’alimentazione Light. È sanissima in effetti, il nostro corpo funziona meglio, drena, si rigenera, è più performante. Ma questo non vuol per forza dire che i grassi saturi siano sempre e solo insani. È piuttosto una questione di combinazione di alimenti.

Il burro ad esempio, che tendiamo sempre a mettere alla gogna, ha effetti diversi se cucinato e combinato con l’uno o l’altro alimento. Combinato a proteine (tartina integrale con salmone affumicato) diventa un ottimo precursore di ormoni, combinato a zuccheri semplici (fetta biscottata non integrale con marmellata) diventa dannoso per i vasi.
4. Gluten Free
Di base, i prodotti gluten free sono nati per permettere a persone celiache di poter mangiare alimenti da forno, biscotti etc. Col tempo sono diventati popolari anche da persone non affette da questa specifica patologia. Per carità, ognuno è libero di prendere le proprie decisioni in base alle proprie idee, l’importante è essere informati.

I prodotti gluten free non fanno dimagrire ed esistono alimenti che naturalmente non contengono glutine quali quinoa, miglio, riso, mais e grano saraceno.

5. Niente Lattosio
Spesso la domanda che ci poniamo è: ma se non bevo latte e non mangio latticini per evitare il lattosio, da dove lo recupero il calcio che mi serve per mantenere le ossa forti e sane?

Verdure, noci e legumi sono un’ottima alternativa perché ricchi di calcio. Inoltre, per le nostre ossa sono importanti anche vitamina D e vitamina K2 oltre al calcio. E non dimentichiamo che fumo, sedentarietà, alcol e nutrizione scorretta sono estremamente dannose per il nostro scheletro, anche assumendo calcio a volontà.

Insomma: una dieta sana è prima di tutto una dieta varia, che dev’essere accompagnata da uno stile di vita equilibrato.